per vedere il nostro rifugio vai su RifugionelCasentino.it info al Cell.366.5849069
BEFANA IN CASENTINO
nel CUORE della TOSCANA
4/5/6 Gennaio 2020 PONTE DELL'EPIFANIA SULLA NEVE




Le Foreste Casentinesi sono affascinanti in qualsiasi giorno dell’anno e con qualsiasi situazione metereologica. In inverno è frequente io fenomeno della galaverna, specie sui crinali. Gli alberi si coprono di cristalli di ghiaccio, originati dal vapore delle nuvole basse. Man mano che passano le ore i cristalli diventano sempre più grandi, e sulle aree di crinale possono raggiungere la lunghezza di decine di centimetri. Quando torna il sole lo spettacolo è indimenticabile, con i bianchi arabeschi che si stagliano nel blu deciso del cielo montano, quasi a voler imitare le terrecotte smaltate dei Della Robbia.
In caso di neve al suolo, se lo spessore del manto lo richiede, vengono distribuite le racchette da neve (ciaspole) e i bastoncini e impartite le poche, semplici nozioni utili per la progressione con questo strumenti, che permettono di andare quasi ovunque.
Le escursioni sono semplici, i dislivelli in genere modesti e ben distribuiti. Sono quindi adatte anche alle famiglie, con bambini sopra i 6 anni. Le guide compiono soste frequenti per focalizzare l’attenzione sulle caratteristiche piu’ interessanti dei luoghi attraversati: paesaggi, impronte di animali, ecc.
Si tratta comunque pur sempre di escursioni, e si possono percorrere da un minimo di 4 fino a 12 km, quindi non vanno comunque sottovalutate.


prenotazione al 366.5849069 o
335.7361375
oppure invia una mail a casanova@RifugioNelCasentino.it
[Clicca qui per vedere dove siamo]

Dettaglio Programma:


Programma:
Primo giorno
h 14,30 incontro alla Verna, in località “La Melosa” (parcheggio principale, appena si arriva, accanto al ristorante/chiosco omonimo). Escursione facile, con dislivello minimo, nella magnificenza dei boschi “delle Fate” e “della Ghiacciaia”. Si tratta di “boschi monumentali”, che per la loro bellezza e collocazione hanno gli stessi vincoli di protezione del celebre Santuario. Il viraggio cromatico in atto, molto rapido, conferisce alla foresta un aspetto unico, imprevedibile e mai uguale negli anni, ma di breve durata.
Dal bosco si raggiunge il Convento, abbarbicato su rocce altissime su cui si abbarbicano aceri dai colori che vanno dal rosso fiamma al giallo e vi si entra da una porta laterale, direttamente dal bosco.
Si compie quindi una visita del complesso monumentale (Sasso Spicco, la caverna, la Cappella delle Stimmate, la Basilica Cattedrale la piazza).
Inutile dire che questo soggiorno si trasforma in un paradiso per chi ama la fotografia, a tutto tondo.
Ore 20,00 cena al ristorante del rifugio
h 21,30 breve ma suggestiva escursione notturna nella foresta
Successivamente, per chi lo desidera ed ha ancora energie da spendere, possibile safari notturno in minibus, per l’avvistamento degli animali selvatici nelle strade che attraversano la foresta di Camaldoli. Si percorrono c.ca 30 – 40 km e l’uscita dura da un minimo di un’ora ad un massimo di due (costo 10,00 euro a persona)

 

Secondo giorno
h 8,00 colazione
h 9,00 partenza per lo spettacolare Monte Penna, luogo di grande suggestione, con un panorama di incomparabile bellezza e vastità. L’intera escursione avviene all’interno delle antiche foreste del Casentino, tra le chiome arrossate e lucenti di alberi altissimi. In prossimità della vetta la foresta si interrompe e il panorama si svela in tutta la sua ampiezza.
h 13,00 pranzo al sacco nei pressi del rifugio dei Fangacci (fornito dall’organizzazione).
Il ritorno è si snoda tra le faggete, con le foglie cadute che formano un autentico materasso “molleggiato”, che attutisce i movimenti e nel quale si sprofonda dolcemente. Si valuteranno al momento, in base al tempo atmosferico, alcune opzioni, ovvero se proseguire per l’Eremo di Camaldoli oppure effettuare il rientro attraverso il “labirinto di felci” o altre ancora.
h 20,00 cena al ristorante del rifugio
h 21,00 “Tra stelle e castagne”: serata dedicata all'astronomia, con osservazione del cielo notturno e breve conferenza “dal vivo” con esperto astrofilo. Contemporaneamente gli ospiti possono gustare le caldarroste.

      

Terzo giorno
h 8,00 colazione
h 9,00 trasferimento in auto all'Eremo di Camaldoli (9 km). Veloce visita guidata al complesso eremitico. Quindi escursione fino al sottostante Monastero, attraverso un ampio crinale e una bellissima foresta di faggi, passando accanto ai resti delle fortificazioni allestite dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale a difesa della “Linea Gotica”, con spiegazioni sulle vicende belliche di quel periodo.
h 13,00 pranzo al sacco (fornito dall'organizzazione) presso uno dei bivacchi della zona.
Successivamente si raggiunge il leggendario “Castagno Miraglia” che con un diametro di mt 4,75 è il piu' grande della Toscana.
Si visita quindi il monastero, con i suoi chiostri e l'antica farmacia dei Monaci Camaldolesi (oltre 500 anni di età, tra le piu' antiche del mondo) dove è possibile acquistare i prodotti di Camaldoli.
La giornata termina c.ca alle 15,30


Il programma può subire variazioni anche sostanziali, in base alle condizioni meteo, allo stato dell’innevamento, ad altri motivi. In questi casi la guida consulta gli escursionisti per le alternative, ma le sue decisioni finali hanno la prevalenza e sono insindacabili.
L’abbigliamento deve essere invernale, comprendere quindi guanti, sciarpa, cappello, scarponi invernali. Potrebbero essere utili le ghette; l’innevamento è estremamente variabile di anno in anno.


Il costo del week-end è di 176,00 euro a testa e comprende:
- pensione completa dalla cena del primo giorno fino al pranzo dell'ultimo giorno
- assistenza guida ambientale escursionistica (dal momento dell’arrivo a quello della partenza)
- serata astronomica “tra stelle e castagne” (con caldarroste)

Non comprende:
quanto non espressamente indicato sopra
pranzo del primo giorno
Safari notturno in minibus (10,00 euro a persona)


sconto bambini: 0-3 = gratuito
sconto bambini: 3-6 = 50%
sconto bambini: 6-10 = 20 %
supplemento camera doppia ad uso singolo € 10,00 giornaliere
caparra del 50% per i singoli
caparra del 30 % per i gruppi


prenotazione al 366.5849069 o
335.7361375
oppure invia una mail a casanova@RifugioNelCasentino.it
[Clicca qui per vedere dove siamo]

segreteria e informazioni
 Rifugio Casanova - Casentino -
 Via Casanova 3 Loc. Badia Prataglia
 52010 Poppi (AR)
 Tel. 366.5849069
 Tel. 0575.559897
Fax 0575
559902
 e-mail: casanova@rifugionelcasentino.it
 Sito: www.rifugionelcasentino.it

    

per vedere le foto del nostro rifugio vai su RifugioNelCasentino.it
per vedere le foto di tutte le nostre strutture (da 8 a 100 posti) vai su LaMacina.it


Per ricevere via mail e/o sms informazioni e notizie sui nostri eventi, progetti, escursioni, strutture sociali, offerte inserisci qui i tuoi dati

E-mail

Cellulare

CASE VACANZE LA MACINA
nel cuore dell’Appennino natura e libertà
AMPIE POSSIBILITÀ: AUTOGESTIONE O PENSIONE COMPLETA

chiama subito
cell.
3351230615
Rifugi, Ostelli, Alberghi, Campeggi, Case per vacanze, Appartamenti.
tutti i dettagli su:
www.lamacina.it

 Seguici su Twitter
 Follow Ciaspole on Twitter

Iscriviti al Nostro Gruppo Su Facebook

 

[TORNA ALLA HOME] [RIFUGIO] [PREZZI] [SPECIALE GRUPPI] [ESCURSIONI] [EVENTI]
[CEA CASENTINO] [TERRITORIO] [DOVE SIAMO] [FOTO GALLERY] [LINK] [FACEBOOK]
[TWITTER] [WEEK-END] [EPIFANIA] [PASQUA] [PONTE DELL'IMMACOLATA] [OGNISSANTI]
[CAPODANNO] [ESTATE] [AUTUNNO] [INVERNO] [NATALE] [PRIMAVERA]
[CIASPOLATE] [FUNGHI] [LUPO] [CERVO] [BOOKING] [TRIPADVISOR]
 Rifugio Casanova in Casentino - Via Casanova 3 Loc. Badia Prataglia  52010 Poppi (AR) Tel. 366.5849069 Tel. 0575.559897 e-mail: casanova@rifugionelcasentino.it